Questo itinerario emozionante vi porterà a scoprire luoghi incantati e inimmaginabili, forgiati dalla natura e dalle popolazioni antiche che hanno fatto delle risorse di questa terra il loro potere.

Giorno 1: Alla scoperta di Salerno


Il nostro itinerario di 3 giorni inizia dall'accogliente città di Salerno. Una volta arrivati qui, preferibilmente di buon mattino, e dopo aver effettuato il check-in presso l'hotel potrete scegliere di pranzare in uno dei tanti caratteristici ristoranti del centro storico. Dopo il pranzo vi proponiamo 2 opzioni per una visita della città di Salerno:

Salerno tra medicina e magia

Una lunga passeggiata vi introdurrà alla scoperta dei segreti del Giardino della Minerva, che rappresenta la testimonianza del lavoro di Matteo Silvatico, un illustre medico della Scuola Medica di Salerno e conoscitore di piante medicinali. Successivamente è possibile effettuare una visita guidata del Duomo e dell'interno centro storico.

La Salerno medievale

Una visita itinerante nel centro storico di Salerno, durante la quale la vostra guida potrà illustrarvi, in modo dettagliato, gli eventi storici, i monumenti e raccontarvi le storie di alcuni personaggi che hanno fatto la storia della città, quali: Arechi II, Gisulfo e Ferrante Sanseverino. Concludere la vostra visita, all'interno del Duomo di Salerno e del restante centro storico.

CONSIGLIO: Potreste terminare la piacevole giornata con una deliziosa cena a base di pesce, in uno dei risotranti tipici di Salerno, e rilassarvi con una lunga passeggiata sul Lungomare Trieste da cui potrete ammirare ciò che andrete a scoprire il giorno seguente: la Costiera Amalfitana.

salerno

Giorno 2: Costiera Amalfitana


Di buon mattino, dopo la prima colazione in una delle pasticcerie di Salerno, dove potrete gustare un buon caffè accompagnato da un cornetto, o meglio da una deliziosa sfogliatella, si parte alla volta della "Divina" Costiera Amalfitana. Dal periodo primaverile a quello autunnale sono disponibili collegamenti via mare, quindi con traghetti e aliscafi, da Salerno alle varie località della Costiera: Amalfi, Positano, Maiori etc... Un'altra valida alternativa per giungere nella splendita Costa d'Amalfi è attraverso la SS 163, una strada tortuosa che regala ad ogni curva scenari sempre diversi e suggestivi, dunque altamente consigliata per gli amanti della guida. Giovando del fatto che la strada statale collega una dopo l'altra le città della costa, allora percorreremo il nostro itinerario a partire da Vietri sul Mare.
Vietri è conosciuta in tutto il mondo per la produzione della Ceramica Artistica, quindi adatta per cercare un souvenir originale. Successivamente a circa 5 km, troveremo il borgo marinaio di Cetara, famoso per la pesca del tonno rosso come pure delle alici, non a caso qui potrete assaporare i famosi spaghetti con la colatura di alici.
Dopodiché sarà la volta di Maiori e Minori. Maiori è la città adatta per rilassarvi sulla spiaggia con i suoi numerosi stabilimenti balneari e locali notturni, infatti in tutta la costa non troverete più spiagge attrezzate, ma solo spiaggette di ciottoli strappati alla scogliera, piccoli territori che segnano il confine tra il mare e le rocce che scendono a picco. La città di Minori, invece, è rinomata grazie ai Limoni, oltre che alla Pasticceria Sal de Riso. Andando avanti incontreremo il borgo di Atrani che vanta il primato in Italia di essere il comune più piccolo.
Proseguiamo il nostro itinerario per Amalfi, splendida città, che nel Medioevo era una prospera Repubblica Marinara. Qui potrete visitare il Duomo di Amalfi (IX sec.) con il suo antico campanile, le belle porte di bronzo e la facciata a mosaico. Se vi resta del tempo, visitate il Museo della Carta, o assaggiate il famoso limoncello. itinerario costiera amalfitana 3 giorni
Ultima tappa della giornata, alla quale forse non riuscirete ad arrivare, se avete già percorso le precedenti tappe, è la città di Positano. Positano è famoso in tutto il mondo per la pittoresca schiera di case colorate che scendono verso il mare, e per i suoi negozi che hanno lanciato la cosidetta "Moda Positano". Positano è meta ambita ambita per le sue ville e per la presenza di VIP italiani ed internazionali, infatti qui fare shopping è piacevole ma poco economico. Concludiamo il nostro itinerario giornaliero con il rientro a Salerno, per godere della sua vita notturna.

CONSIGLIO: Raggiungere la Costiera Amalfitana con l'auto, in estate, non è priorio una buona idea, a causa dell'enorme affluenza di visitatori, oltre al fatto che i parcheggi in Costiera sono difficili da trovare oltre ad essere molto cari. Dunque consigliamo il viaggio in bus, oppure il traghetto.

Giorno 3: Alla volta del Cilento


Dopo aver percorso la parte nord della costa Salernitana, ci dirigeremo più a sud, alla scoperta del Cilento, o meglio ad una piccola parte di esso: i templi di Paestum. Il Cilento è considerato il segreto meglio custodito d'Italia, per via del sito archeologico di Paestum, del Parco Nazionale del Cilento, e grazie alla sua magnifica costa ancora non completamente cementificata dall'uomo.

I templi di Paestum

Paestum può essere raggiunta in treno dalla stazione ferroviaria di Salerno, oppure in auto provenendo dall'autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria: da Nord uscire a Battipaglie e imboccare la SS18, da sud uscire a Eboli e imboccate la SS18, successivamente uscire a Capaccio Scalo e raggiungere Paestum. Una volta arrivati, trovere i templi dorici meglio conservati, come quelli di Nettuno e Cerere, nonchè la basilica più antica. All'interno del sito archeologico troverete anche un museo, la cui visita è altamente consigliata, in quanto tra i reperti vi è conservata la bellissima Tomba del Tuffatore, uno dei più interessanti esempi di pittura antica. Per i più golosi, per terminare questo fantastico itinerario alla scoperta di sapori e colori, che la provincia di Salerno offre ai suoi visitatori, è consigliata una visita ad uno dei tanti caseifici campani, dove è possibile assistere al processo di produzione della famosa mozzarella di bufala campana e prendere parte ad un pranzo-degustazione di prodotti tipici.

CURIOSITÀ: Il 90% delle persone che riescono ad assaporare la mozzarella di bufala in Campania, non comprano più quella importata, a causa della grande differenza di gusto.

paestum
Itinerario in breve

Location:
  • Salerno
  • Vietri sul Mare
  • Cetara
  • Maiori e Minori
  • Atrani e Amalfi
  • Positano
  • Paestum
3 giorni
Ideale per:
  • coloro che amano la natura, il mare e la cultura greca
  • coloro a cui piace assaggiare prodotti tipici
Non la migliore scelta per:
  • chi non ama spostarsi di frequente

Su questo sito web è attivo l'utilizzo dei cookie. Usando il nostro sito accetti la nostra policy e dai il consenso all'utilizzo dei cookie.