palazzo barone

Il palazzo Barone (denominato anche "Villa Barone") è un palazzo di Salerno, che si affaccia sul porto. È stato costruito negli anni venti del XX secolo. la sua costruzione è stata avviata nel febbraio 1927 dall'ingegnere Mario Siniscalchi, a nome del cavaliere Antonio Barone e completato nel 1928 in stile neoromanico, progettato dall'architetto salernitano Matteo D'Agostino. Nei mesi di Salerno Capitale ospitava la sede del "Ministero degli Affari Esteri". Il re d'Italia, Vittorio Emanuele III nel 1944 apprezzò particolarmente la sua estetica.

La caratteristica principale di Palazzo Barone è la sua posizione dominante sul porto di Salerno. Esso è sormontato da una torre, decorata con le modalità della Toscana medievale e tocca un'altezza di 41 metri. È composto da piano terra, piano ammezzato e 5 piani sovrastanti con al culmine un terrazzo di copertura da cui si accede alla torre che ha al suo interno altri 3 piani. La struttura è in cemento armato e le decorazioni esterne ed interne sono basate su scelte architettoniche eclettiche. L'ingresso è decorato con stemmi e statue di leoni.Nel 1939 è stata effettuata una variazione delle finestre secondarie che si affacciano su via Croce.

Al suo interno oggi vi è presente un Bed & Breakfast.

Via Benedetto Croce, 34, 84121 Salerno

Su questo sito web è attivo l'utilizzo dei cookie. Usando il nostro sito accetti la nostra policy e dai il consenso all'utilizzo dei cookie.